Home arrow Conoscere arrow Monumenti arrow S. Lucia alla Badia realizzata in età normanna
S. Lucia alla Badia realizzata in età normanna PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 9
ScarsoOttimo 

Giuseppe Michele Agnello, docente di Storia medievale all’Università di Catania, nel mettere in dubbio l’"identità" di qualche chiesa siracusana, specifica le fonti da cui ha attinto. "Per lunghissimo tempo - dice lo storico - è stata ritenuta bizantina, ma la tecnica costruttiva da maestranze più tarde".

«Per lunghissimo tempo - dice - la chiesa di S. Lucia extra moenia, meglio conosciuta come S. Lucia alla Badia, è stata ritenuta di epoca bizantina». Questa attribuzione è nata a seguito dell’inserimento di tale chiesa in testi riepilogativi dell’architettura bizantina e della tipologia di abside che, realizzato con le tecniche costruttive della medesima epoca, vennero adottate, invece, dalle maestranze attive nell’epoca normanna.

Chiesa di Santa Lucia alla Badia
Chiesa di Santa Lucia alla Badia

La chiesa di S.Lucia, dunque, è di origine normanna. Inoltre, nelle capriate, ossia le travi di sostegno del soffitto, ormai inesistente, sono riportati due scudi affiancati, esemplificativi del concomitante regno di Martino I e Martino II. Le travi, rievocative del re di Sicilia e di quello di Aragona, risalgono agli anni compresi fra il 1397 e il 1409.
«Per quanto riguarda, poi, il monastero bizantino, lo stesso si trova dove adesso insiste la chiesa ottagonale di S. Lucia al sepolcro, da cui, tramite un varco, si accedeva alle catacombe.
Alla riscoperta fisionomia della chiesa sono giunto dopo un’analisi comparata dei testi. La chiesa di S. Lucia, individuata successivamente nella basilica di piazza Santa Lucia, fu donata nel giugno del 1140 dalla contessa Adelaide di Adernò a Iocelmo, vescovo di Cefalù. La chiesa e l’attiguo omonimo monastero, erano due edifici ecclesiastici accomunati dal culto della martire, ma totalmente autonomi l’uno dall’altro: infatti, la basilica apparteneva alla diocesi di Cefalù, il convento a quella di Siracusa. Grazie all’araldica, poi, ho ricostruito la vera «natura» della cosiddetta Cappella Sveva del palazzo arcivescovile, che risale all’epoca angioina».
Giuseppe Michele Agnello si sofferma, dunque, sui testi, ormai superati, dedicati alla storia e all’architettura medievali.
«Per la storia medievale di Siracusa, sempre sopraffatta da quella classica - dice - si guardano ancora i lavori degli storici Privitera e De Benedictis. Per l’architettura medievale si fa riferimento ai numerosi libri dell’archeologo Giuseppe Agnello, mio nonno. Pur costituendo validi punti fissi, ormai, sono insufficienti».



Articolo di LUCIA CORSALE
tratto dal quotidiano La Sicilia
(inserto Siracusa e Provincia)
Edizione di Lunedì 21 Maggio 2007


PRECISAZIONE DELLO STUDIOSO
Lunedì 23 maggio scorso, uno studente del corso di Laurea in Scienze dei Beni culturali mi riferì, con tono scandalizzato, che in un articolo su «La Sicilia» mi erano state attribuite, tra virgolette, affermazioni prive di fondamento.
Il testo cercava di riassumere un’intervista richiestami in seguito ad una conferenza tenuta alla presentazione dell’associazione culturale «Stupor mundi», in cui parlai dello stato delle conoscenze relative alla storia e all’architettura di Siracusa nel medioevo. In quell’occasione segnalai, tra l’altro, alcuni miei contributi editi nel volume Ufficiali e gentiluomini al servizio della Corona.
Il governo di Siracusa dal Vespro all’abolizione della Camera reginale e nell’ottavo numero della rivista «Annali del Barocco». Le imprecisioni riguardano questo saggio, concernente le chiese medievali intitolate a santa Lucia.
Innanzi tutto, è ben noto che la Chiesa di Santa Lucia alla Badia fu costruita in età barocca, dopo il terremoto del 1693, e non in età normanna, come mi è stato attribuito. L’altra asserzione ascrittami, che la chiesa di Santa Lucia extra moenia (vale a dire «fuori delle mura») sia meglio conosciuta col nome di Chiesa di Santa Lucia alla Badia si commenta da sé. Le mie scoperte riguardano in particolare l’adiacente abbazia femminile cistercense di S. Lucia intra moenia, costruita in età aragonese, tra il 1308 ed il 1369. La regina Isabella di Castiglia ristrutturò profondamente il monastero, facendovi costruire all’interno, tra il 1475 ed il 1480, una chiesa detta «di S. Lucia minore delle monache». Di questa chiesa non resta alcunché di visibile per la trasformazione radicale che comportò la costruzione dell’attuale chiesa di S. Lucia alla Badia. Essa è stata individuata però durante i recenti restauri dalla Soprintendenza: si trovava nello stesso punto della chiesa di S. Lucia alla Badia, ma aveva l’asse perpendicolare a quello attuale, con ingresso da Via Capodieci.
Ho chiarito inoltre che la Chiesa di Santa Lucia extra moenia fu costruita in età normanna e non bizantina. La confusione degli storici si spiega con la vicinanza del monastero bizantino e per la continuità delle tecniche costruttive bizantine in età normanna. Il cenobio bizantino era costruito nel luogo dove oggi sorge la Chiesa del Sepolcro di S. Lucia. L’edificio fu distrutto durante la minorità di Federico II, verso il 1199.
In conclusione, vorrei precisare anche che nutro un profondo debito di gratitudine nei confronti delle opere di Serafino Privitera, Emanuele De Benedictis e Giuseppe Agnello, per aver fornito ai siracusani un passato in cui identificare le proprie radici e un modello etico da imitare. Naturalmente i primi due erano onesti eruditi locali mentre mio nonno era uno studioso di chiara fama europea. Tutte le conoscenze umane sono databili e datate, ma, nonostante il progresso della ricerca, i suoi studi costituiscono ancor oggi una base di partenza indispensabile per ogni indagine futura.

Lettera di Giuseppe Michele Agnello
inviata al quotidiano La Sicilia
pubblicata Mercoledì 23 Maggio 2007



Ultimo aggiornamento ( mercoledì 30 maggio 2007 )
 
< Prec.   Pros. >

Partner

Rodante Bricolegno

Rodante Bricolegno

Chi e' online

Abbiamo 1 visitatore online

Siracusaweb Chat

Nessun utente in chat

Siracusaweb Forum

Abbiamo 15 visitatori nel forum

Bacheca saluti

    Ultime dal Forum