Home arrow Conoscere arrow Patrimoni UNESCO arrow Emozioni Unesco
Emozioni Unesco PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 

Primo work shop dei siti tutelati: Avola per due giorni farà da scenario naturale alla manifestazione «Emozioni Unesco».
L’Unesco «sposa» i sapori tipici. Il Comune infatti prende parte al progetto "Emozioni Unesco Turismo Culturale della Sicilia" primo work shop nazionale dei siti patrimonio dell’umanità - promosso da Promuovitalia con il patrocinio dei Beni Culturali e in collaborazione delle sovrintendenza ai Beni Culturali di Ragusa, Siracusa Enna e Agrigento.
Partecipano anche le istituzioni Nazionali e Regionali con l’obiettivo di avviare un processo che possa consentire il marchio del turismo culturale "Sicilia" sui mercati, e presso le comunità siciliane, con strumenti innovativi, sia nella fase organizzativa del prodotto, che nella fase della vendita.
In questa prima edizione parteciperanno al tour operator internazionali, provenienti da vari paesi europei emergenti. Questi tour operator affronteranno un gran tour che li porterà a visitare in quattro giorni alcuni tra i più rappresentativi luoghi nell’ambito dei siti Unesco, visitando musei e altre infrastrutture culturali, ma anche assaporando cibi locali.
Domani si svolgerà il momento più rappresentativo dell’esperienza. Alle 16 nella sala consiliare del Palazzo di Città, nell’incontro presieduto dall’on. Nicola Bono e la direzione del sindaco Albino Di Giovanni, gli operators internazionali si incontreranno con gli operatori siciliani, per studiare la possibilità di creare dei flussi turistici dai loro paesi verso la Sicilia.
Il progetto scaturente dal tour, fornirà strutture e infrastrutture informatiche per costruire una relazione duratura con il mercato, basata sulla partecipazione diretta dei sistemi turistici locali della Sicilia ed è un progetto pilota che sarà ripetuto nei Siti italiani Unesco per costruire la rete nazionale delle eccellenze culturali.
Il progetto è stato ideato da Felice Vertullo, consulente del ministro dei Beni Culturali e coordinatore della commissione nazionale Piani di gestione Unesco nonché Segretario Generale associazione comuni tipici d’Italia Città dei Sapori.
La realizzazione del progetto è stata affidata a Paolo Fuggetta, coordinatore per la regione Sicilia di Città dei Sapori, con la collaborazione di Luca Burruano, esperto business consultant.
Il 2 Aprile l’evento, previsto per le 10 nel palazzo comunale, continuerà con il convegno denominato "Qualità Tutela ed autenticità dei prodotti tipici siciliani: beni culturali da difendere". Al convegno presieduto da Bono e aperto dal sindaco Di Giovanni relazionerà l’on. Innocenzo Leontini, assessore alle attività agricole della Regione Sicilia. Interverrà anche Rosario Acquaviva, direttore del museo etnografico di Buscemi sul tema "I pani rituali nella tradizione popolare siciliana."
Il convegno prevede gli interventi sui casi eccellenti di prodotti siciliani autentici di qualità da difendere: "Terre dell’olio", relatore il direttore consorzio Monti Iblei Dop; "Terre del vino", Francesca Curto; "Terra degli aromi" Enrico Russino; "Terre dei formaggi" Donatella Vanadio; "Terre speciali" Annamaria Carfì, "Terre delle conserve" Lucio Paravizzini; "Terra dell’ortofrutta" Salvatore Dell’Arte.
Beni culturali, produzioni locali e turismo quindi in queste due giornate per rendere note le peculiarità e le tipicità di Avola.


Articolo di Carmen Orvieto
tratto dal quotidiano La Sicilia
(inserto Siracusa e Provincia)
Edizione di Venerdì 31 Marzo 2006

 
< Prec.   Pros. >

Partner

Rodante Bricolegno

Rodante Bricolegno

Chi e' online



Siracusaweb Chat

Nessun utente in chat

Siracusaweb Forum

Abbiamo 13 visitatori nel forum

Bacheca saluti

    Ultime dal Forum