Home arrow Forum

Siracusa-La preiestoria

Sezione dedicata alle discussioni su tutto ciò che ritenete bello o vi piace della provincia Siracusa

Moderatori: archimede, Evaluna, acid

Regole del forum
Sezione dedicata alle discussioni su tutto ciò che ritenete bello o vi piace della provincia Siracusa

Si raccomanda di leggere e rispettare il regolamento ufficiale del forum

Siracusa-La preiestoria

Messaggiodi antoniorandazzo il 24 giu 2009 14:32

Sto aggiornando il mio sito e mi sembra opportuno condividere con voi questa pagina che riguarda la preiestoria in generale. (ad alcuni non serve perchè conoscono già ma ad altri potrebbe interessare:
http://www.antoniorandazzo.it/Siracusa- ... %C3%A0.htm
Buona lettura
Testo tratto da Siracusa 27 secoli di storia di Carlo Morrone- Editore Maura Morrone
L'ETÀ DELLA TERRA
La terra ha un'età valutata intorno ai cinque miliardi di anni e la sua storia si suole dividere in cinque grandi ere:
l’ Era Archeozoica (che eopre i primi quattro miliardi e mezzo di anni);
l’ Era Primaria (300 milioni di anni );
l’ EraSecondaria (150milioni di anni);
l’ Era Terziaria (50 milioni di anni);
l’ Era Quaternaria (un milione di anni).
Ogni era è suddivisa in Periodi ed ogni periodo in Età, in particolare l'era quaternaria, nella quale compare l'uomo, si suole dividere in:
- Periodo Paleolitico (età della pietra scheggiata) che va da 1.000.000 a 4.000 anni a.C.;
- Perioda Neolitico (età della pietra levigata)che va dal 4.000 al 2.500 a.C;
- Periodo Eneolitico (età del rame) che va dal 2.500 al 2.000 a.C.;
- Periodo del ferro e del bronzo che va dal 2.000 al 600 a.C.
L'ETÀ DELL'UOMO
Il Paleolitico superiore vide la comparsa in Sicilia dell’Homo sapiens, che si distingueva dalle scimmie antropomorfe per il fatto di sapere adattare l'ambiente alle sue esigenze con la manualità intelligente; è certamente quaternario e comparve, durante la seconda parte della glaciazione di Wurm.
L'intelligenza dell’ Homo sapiens è attribuita anche al Pitecantropo, vissuto durante tutta l'Era quaternaria ed estintosi senza alcuna discendenza, è all’ Homo pre-sapiens del Paleolitico inferiore e medio, e all’Homo di Neanderthal del Paleolitico medio.
L'Homo sapiens potrebbe derivare da uno di questi ultimi due gruppi o dalla fusione di entrambi.
PALEOLITO INFERIORE:
manufatti di selce lavorati con strumenti di scheggiatura.
L'uomo vive all'aperto o in capanne primitive. Il clima va gradatamente raffreddantosi.
Fra i resti umani, l'uomo di Heidelbberg e l'uomo di Pekino.
MEDIO:
la selce presenta una scheggiatura più progredita. L'uomo abita in grotte e si va verso la glaciazione di Riss e ad una fase intermedia della glaciazione di  Wurm. I resti umani vengono tulli riferiti all'uomo di Neanderhal.
SUPERIORE:
scompare l'uomo di Neanderthal e fa la sua apparizione l’Homosapiens.ll clima è freddo, la lavorazione della pietra è più raffinata; l'uomo vive in grotte, predilige le pitture murali, lavora l'osso anche per ornamento.
L'UOMO IN SICILIA
IL PALEOLITICO - ( 1.000.000 - 4000 a.C.)
L'uomo paleolitico ha lascialo po­che tracce di sé. Malamente differenziato dagli animali, circolava per le campa­gne armato di pietre appuntite e schegge di selce. Abitava le caverne ed in fondo ad esse seppelliva i morti.
In Sicilia le più antiche testimonianze si riferiscono al Paleolitico superiore (30.000 anni fa): graffiti nella grotta dell’Addura, sul monte Pellegrino a Paler­mo, e nella grotta Cala dei genovesi sull’ isola dì Levanzo (Trapani).
La presenza dell'uomo paleolitico nella zona del siracusano è documenta­ta da alcune grotte costiere, e in particolare dal giacimento di ippopotami delle Cave di S. Cusimano, nei pressi di Mégara Hyblaea.
IL MESOLITICO- è caratterizzalo da alcuni insediamenti sull'isola: S. Basilio nel messinese e Corruggi nel siracusano. Queste comunità entrarono sicuramente in contatto con le prime popolazioni neolitiche.
IL NEOLITICO - (4000 - 2500 a.C.)
Evidenzia forme di civiltà più evolute e la presenza di un popolo laborioso. L'uomo ha imparalo a levigare la pietra da cui ricava armi ed utensili più efficienti. Lavora l'argilla, addomestica il bue, il cane e la pecora della quale lavora il latte. Costruisce villaggi di capanne, protetti da trincee.
La cultura neolitica in Sicilia tu caratterizzata da un fenomeno di migrazio­ne di genti che, dal Mediterraneo orientale si erano precedentemente insediale sulle coste orientali dell'Italia peninsulare.
Nel siracusano si sviluppò la "cultura di Stentinello", dal nome del vil­laggio trincerato nei pressi di Thapsos, oggi completamente inghiottito dall'ero­sione marina, caratterizzata dalla ceramica impressa a crudo con l'unghia o con conchiglie.
Gli elementi decorativi sono la linea, il triangolo e due losanghe che rap­presentano gli occhi.
L’ENEOLITICO- (2500 - 2000 a.C.)
Ha inizio con la scoperta del rame, che deve avere provocato una grande rivoluzione culturale: le armi sono diventa­te più lunghe e più efficaci. Alcuni studiosi fanno coincidere l'introduzione del rame in Italia con l'arrivo di nuove genti: gli Italici.
Accanto al rame si conoscono anche l'oro, l'argento ed il piombo.
I villaggi sono organizzati socialmente e presentano tracce di urbanizzazione (strade, piazze, cinte murarie).
Vanno ascritte all'Eneolitico la Grolla Palombara, nei pressi di Belvede­re di Siracusa, e la grotta naturale Vallone Picci, nei pressi di Stentinello.
Nasce, tra il 3000 e il 1700 a.C., la cultura di Grotta Chiusazza, tra Siracusa e Canicattini.
IL FERRO E IL BRONZO- (2000 - 600 a.C.)
Il bronzo (lega, 15% di stagno e 85% di rame) appare in Egitto intorno al 3000 a.C., in Grecia intorno al 2200 a.C., e due secoli dopo fa la sua comparsa in Sicilia.
Nel siracusano si individua una prima età del bronzo tra il 1700 ed il 1400 a.C., nella cultura di Castelluccilo, dal nome del villaggio presso Noto esplora­to da Paolo Orsi nel 1890.
Di questo periodo sono alcuni villaggi sorti sulla fascia costiera del Siracusano: la cava di Cana Barbara nei pressi di Augusta, il villaggio Tìmpaddieri presso Villasmundo e i villaggi Bernardina nei pressi dì Melilli, e Predio Reale nei pressi di Scala Greca a Siracusa.
La seconda età del bronzo ( 1400-1270 a.C.) si individua nella cultura di Tapsos (isola di Magnisi), presso Priolo; la terza ( 1270-650 a.C.) nella cultura di Pantalica.
LA SICILIA PREELLENICA
Gran parte della Sicilia, intorno al secondo millennio avanti Cristo, era abitata dai Sicani, un popolo pre-indoeuropeo, ma erano presenti numerosi Greci, mentre i Fenici, antichi discendenti dei Cartaginesi, qui possedevano numerosi stanziamenti.
Intorno al 1300 a.C. i Siculi, provenienti dall'estrema punta della penisola italica, si stabilirono lungo la costa orientale della Sicilia spingendo verso l'inter­no Sicani, Fenici e Greci.
Ortigia divenne lo sbocco marittimo dell'antico regno di Hybla (l'odierna Pantalica).
Secondo alcuni studiosi, i Siculi avevano abitato la Sicilia già parecchio tempo prima di stabilirvisi definitivamente, provenienti dall'Africa. Da qui aveva­no raggiunto il continente occupando la penisola iberica, successivamente rag­giunsero la Francia e poi nuovamente l'Italia e la Sicilia.
Tracce di Siculi sono state rinvenute nel Lazio e in Calabria, e questo giustifica la tesi secondo la quale i Siculi sono giunti in Sicilia dal continente, ma si (tratta di un movimento di ritorno, dopo un pellegrinaggio di secoli, e qui si sareb­bero imposti ai fratelli che dopo la prima migrazione avevano deciso di restare sulla grande isola.
Intorno al 750 a.C. approdarono sulle coste della Sicilia numerosi coloni greci, che spinsero verso l'interno i Siculi. Gli Ioni si stabilirono sulle coste nord-orientali, i Dori predilessero le coste sud-orientali.
Quando una menzogna ha già fatto il giro del mondo, la verità deve ancora calzare gli scarponi, ma prima o poi trionfa
http://www.antoniorandazzo.it/
http://www.associazionenazionalecarabin ... racusa.it/
Avatar utente
antoniorandazzo
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: 03 ott 2007
Località: siracusa

Torna a Adoro Siracusa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
Partner
Rodante Bricolegno

Rodante Bricolegno
Chi e' online
Abbiamo un visitatore online

Siracusaweb Chat
Nessun utente in chat

Siracusaweb Forum
Abbiamo 72 visitatori nel forum
Bacheca saluti
Ultime dal Forum
  bacheca saluti pubblicato da c2v il 21-11-2019
  E\' finita la ricreazione? pubblicato da c2v il 01-11-2019
  Scricciolo\'s Personal Topic pubblicato da c2v il 20-06-2019
  Siracusa città: Parchi e zone di verde attrezzate pubblicato da Sabatino il 29-10-2018
  p pubblicato da c2v il 21-10-2018