[phpBB Debug] PHP Notice: in file /viewtopic.php on line 1611: Undefined index: Page
Salute, benessere e tutto ciò che riguarda la persona : Off Topic - Di tutto, di più - 2
 
Home arrow Forum

Salute, benessere e tutto ciò che riguarda la persona

Qui potete discutere di tutto ciò che non rientra negli argomenti precedenti e, in generale, di tutto ciò che vi pare e piace. Libero sfogo alla vostra fantasia...

Moderatori: archimede, Evaluna, acid

Regole del forum
Qui potete discutere di tutto ciò che non rientra negli argomenti precedenti e, in generale, di tutto ciò che vi pare e piace. Libero sfogo alla vostra fantasia...

Si raccomanda di leggere e rispettare il regolamento ufficiale del forum

Messaggiodi masvemi il 01 apr 2006 10:36

Allora dato che stai diventando una silhouette....ma secondo me c'eri anche prima :wink: ti dò dei consigli casalinghi facili facili per diventare ancora più bella....BELLISSIMA :!:


1) Depurante. Mescolate un cucchiaio di miele liquido e un cucchiaino di succo di limone, stendete il composto sul viso e lasciatelo agire per mezz'ora. Lavatevi con acqua di rosa o con un infuso tiepido di rosmarino, molto utile per schiarire la pelle.
2 )Tonificante. L'uovo contiene elementi curativi e protettivi adatti per ogni tipo di epidermide. Basta prendere un tuorlo, sbatterlo leggermente e spalmarlo sul viso e sul collo con le dita, per ottenere una maschera molto efficace. Dopo 20 minuti sciacquatevi con acqua appena tiepida. Se la pelle è secca aggiungete un cucchiaino di olio di oliva.
3) Rinfrescante. Questo rimedio, che impiega sempre le uova, è particolarmente adatto per le pelli grasse e impure. Si usa l'albume, che va montato a neve e steso sul viso pulito. Dopo circa 20 minuti si può sciacquare con acqua tiepida.
4) Antirughe. Schiacciate alcune albicocche e picchiettate con le dita, sul viso, il succo così ottenuto. Dopo 15 minuti lavatevi con acqua di rose. La maschera va bene per ogni tipo di pelle
5) Anti pelle grassa. Mescolate il succo di un limone con il succo di due pomodori. Applicate il liquido così ottenuto su naso, viso, mento (la famosa zona T). Dopo aver lasciato in posa per circa mezz'ora, lavate il viso con acqua fredda.
6) Anti sfoghi. Così vengono chiamati i rossori e le macchie tipiche della primavera. La nonna consiglia un cucchiaio di succo di cetrioli, un cucchiaio di latte e un bianco d'uovo montato a neve. Il tutto va mescolato, messo su una garza e applicato sul viso. Questa maschera deve agire per 20 minuti
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi masvemi il 18 apr 2006 09:58

Da Dica33: "Chi mangia poco campa cent'anni.
Diminuire le calorie costruisce una situazione metabolica simile a quella tipica delle persone longeve. Non è detto basti, però male non fa.
Allora fra l'altro ieri e ieri qualche annetto di vita l'abbiamo perso :?: :cry: 8O 8)
Ultima modifica di masvemi su 18 apr 2006 10:09, modificato 1 volte in totale.
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi masvemi il 18 apr 2006 10:05

Passivo si fa per dire :!:
Finora lo si era solo sospettato, ma pare che il fumo passivo, notoriamente tossico per una serie di aspetti accertati, concorra a peggiorare il quadro di altre patologie, come il diabete. A ribadirlo uno studio pubblicato sull’edizione on line del British Medical Journal che lo ha affermato in modo chiaro: il fumo passivo aumenta il rischio di insorgenza del diabete o meglio del primo segno della malattia, l’intolleranza al glucosio.

Ma guarda quante cose si scoprono 8O
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi archimede il 18 apr 2006 13:49

Allora fra l'altro ieri e ieri qualche annetto di vita l'abbiamo perso

Ho fatto un pò di conti... Se è vero quello che dicono 8O allora dovrei già essere morto o poco ci manca considerato che ho ancora tanto cioccolato da consumare :lol: :wink:
Avatar utente
archimede
Site Admin
Site Admin
 
Messaggi: 2585
Iscritto il: 22 dic 2005
Località: Siracusa

Messaggiodi masvemi il 18 mag 2006 06:31

Cos’è il Watsu?
Staccare la spina da lavoro e stress per poi ripartire alla grande, rilassati e ricaricati di energia e buonumore. Un sogno? No, un obiettivo realizzabile con il watsu, ultima evoluzione di una disciplina antichissima: lo shiatsu.
Il watsu aiuta ad affrontare situazione di disagio e conflitto, coadiuva nella relazione con i disabili, affianca molti trattamenti fisioterapici nonché terapie psicologiche per il superamento di abusi sessuali o di dipendenze da sostanze stupefacenti, aiuta a sbloccare la tensione, fino alla riconquista di sé.
Il massaggio watsu è, come lo shiatsu, un bodywork (lavoro corporeo), ma ha la particolarità di svolgersi in acqua (letteralmente water shiatsu), dove il principio dominante è quello dell’assoluta fiducia nell’altro: il paziente deve affidarsi completamente all’istruttore, abbandonandosi e lasciandosi cullare dall’acqua; il dondolìo contribuisce a ristabilire la circolazione, fa distendere i muscoli e permette di riposare in un modo completamente nuovo. Per questo la pratica trova applicazione frequente nella preparazione al parto e nell’approccio a problematiche sessuali e di coppia
.

Qualcuno di voi ha mai praticato lo Shiatsu o il Watsu?
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Hihihi!

Messaggiodi Fistadantilus il 18 mag 2006 08:35

No! Ma mi piacerebbe tantissimo Immagine
Fistadantilus
Avatar utente
Fistadantilus
Capitano di Corvetta
Capitano di Corvetta
 
Messaggi: 1277
Iscritto il: 19 feb 2006

Messaggiodi masvemi il 30 giu 2006 08:40

Caldo e afa, i consigli del ministero.
In questi giorni di afa e caldo è importante attuare delle strategie di comportamento per prevenire malesseri. Il ministero della salute ha dedicato una sezione del suo sito per dare informazioni sia sulla prevenzione sia su dove rivolgersi in caso di malessere.
Tra i diversi contribuiti molto interessante è il parere dell'esperto. Una guida completa che offre informazioni e consigli utili rivolti alle persone anziane con problemi di salute, ai loro familiari ed al personale sanitario.
Dall'uso intelligente del condizionatore alla giusta assunzione dei liquidi, un vademecum completo per prendere colpi di sole e non farsi sopraffare dal caldo. Se dovessero verificarsi situazioni di malessere è sufficente rivolgersi al medico di famiglia. Nel caso non sia reperibile c'è sempre la guardia medica o il 118.


http://www.ministerosalute.it/speciali/ ... o&colore=3
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi masvemi il 30 giu 2006 08:54

L’impianto di condizionamento può essere la soluzione ideale per risolvere il problema del caldo afoso in casa, in ufficio o in macchina. L'importante è non esagerare...
SaniNews - Anche oggi Fabio, giovane web designer, è arrivato prestissimo. Ha un'aria riposata e siede davanti al pc felice di trovarsi in un ambiente fresco e asciutto.
A due metri dalla sua scrivania il clima cambia completamente. Laura, da tutti soprannominata la regina dell’html, indossa un maglione, ha un'espressione sofferente e nonostante il solleone che batte sulle finestre del moderno edificio della Abc-project, si lamenta della temperatura troppo bassa.
«Qualcosa che non va?», chiede il direttore all’intorpidita Laura.
«No, niente di particolare, è che Fabio mi sembra troppo entusiasta dell’aria condizionata. Io ho freddo, ho mal di testa e non riesco a lavorare».
«È la solita freddolosa», rimbecca Fabio, «fino all’anno scorso ci si lamentava delle temperature tropicali ora finalmente abbiamo a disposizione il condizionatore, perché non usarlo?»
Già perché non usarlo? Stare in un luogo fresco non può che essere positivo, e non solo mentre si lavora.

In casa l’aria condizionata permette di trascorrere ore davvero riposanti, di giorno e di notte. Con l’ambiente deumidificato le persone anziane rischiano meno di andare incontro a cardiopatie e malesseri in genere.
In automobile l’impianto di climatizzazione permette al guidatore un maggiore comfort, che si traduce in più concentrazione e quindi maggiore sicurezza.
Negli ospedali, oltre a consentire alle persone più deboli una degenza confortevole e riposante sterilizza l’aria grazie ai filtri e rende l’ambiente più igienico.
Nonostante ciò, ci sono persone come Laura che trovano nell’utilizzo dell’aria condizionata anche numerosi difetti.
Se si esagera con le temperature troppo basse e se ci si espone direttamente al flusso di aria fredda si rischiano problemi respiratori e infiammazioni articolari. Eccessivi sbalzi di temperatura causano l’indebolimento dell’apparato respiratorio e problemi come lombalgia e torcicollo sono all’ordine del giorno se l’impianto di condizionamento è troppo vicino alle persone.
Un altro fattore che non va mai trascurato è quello della pulizia degli impianti. Questo è un aspetto molto importante per evitare che insorga quella che viene definita
Sick Building Syndrome, sindrome da edificio malato. È quindi fondamentale effettuare controlli periodici in modo da non permettere a batteri, pollini, acari e funghi di diffondersi in un ambiente chiuso.
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi masvemi il 30 giu 2006 09:29

Dottore, il mio ufficio è malato!
Per lavorare in modo piacevole l'ufficio non deve essere solo ampio e luminoso, ma anche sano. Altrimenti le malattie sono in agguato:
è la sick building sindrome :!:

Anche gli edifici si ammalano, e molto più frequentemente di quanto ci si aspetti.
La patologia ha anche un nome: Sick Building Syndrome, cioè sindrome da edificio malato, ed è caratterizzata dal fatto che oltre il 30% delle persone che lo frequentano manifestano problemi di salute che scompaiono solo dopo aver lasciato quell’ambiente per qualche giorno.
Scarsa manutenzione e ristrutturazioni che stravolgono il progetto originale insieme all’attività di coloro che occupano l’edificio sono i fattori che favoriscono la nascita di questa strana malattia.
Di che cosa ci si può ammalare? Cefalea, irritazione a occhi, naso e gola, tosse secca, prurito, vertigini, nausea, difficoltà a concentrarsi, fatica inspiegabile.
Non esiste una causa univoca, i fattori sono molteplici e derivano sia dall’ambiente esterno che dall’ambiente interno. Ecco qualche esempio.
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi masvemi il 19 set 2006 08:26

Miopia:rallentare si può da Dica33-rivista medica
Fino a non molto tempo fa, poteva capitare che della miopia dei bambini ci si accorgesse soltanto quando questi arrivavano a scuola. Oggi questa circostanza non è più così frequente, ma certo l’inizio di attività quali lettura e scrittura complicano, per i genitori, la situazione. Infatti, quello che sembrava un luogo comune, cioè che leggere tanto, magari con poca luce, peggiori la situazione, sembra non essere più un luogo comune.
Sia chiaro, in larghissima misura la miopia dipende dalla genetica: l’occhio miope è un occhio più lungo e la lunghezza degli occhi dipende, appunto, dai geni. Lo prova anche il fatto che i figli di genitori miopi hanno comunque una lunghezza del bulbo oculare maggiore dei figli di genitori non miopi, indipendentemente dal fatto che la miopia si sia già presentata. Però, il lavoro di accomodazione (messa a fuoco) cui costringe la lettura o, se è per questo, anche l’uso del computer, fanno la loro parte nel promuovere la progressione del disturbo. Infatti, c’è una forte correlazione tra la diffusione del disturbo, il suo progresso e il livello di istruzione raggiunto, vale a dire gli anni in cui si è continuato a leggere e scrivere (si spera) per molte ore. Lo stesso vale quindi anche per la professione scelta:
avvocati, giornalisti, medici e tecnici di laboratorio presentano miopia di grado più elevato; inoltre in questa fascia della popolazione la miopia tende a progredire non solo nell’adolescenza ma anche fino ai trent’anni e oltre, fase in cui è arduo pensare che stia proseguendo il normale accrescimento dell’occhio.


Correggere da subito, senza esagerare

Si è anche ipotizzato un meccanismo d’azione più sofisticato: guardare oggetti molto vicini produce uno sfocamento dell’immagine che viene proiettata sulla retina; a lungo andare, lo sfocamento indurrebbe che il prolungato lavoro dell’occhio in campo vicino agisca a livello biochimico sulla retina, dando origine a un processo di modificazione strutturale di sclera e coroide e, quindi, all’allungamento degli occhi. Detto questo, l’obiettivo principale è sempre stato la prevenzione o comunque il rallentamento dell’evoluzione della miopia. Qualcuno ha parlato anche di regressione, magari attraverso l’affannosa “ginnastica” in voga qualche tempo fa. Sono stati proposti molti mezzi, e di questi quelli che hanno ottenuto i maggiori successi sono due. Il primo è l’uso, nei bambini, di occhiali con lenti multifocali o progressive. Infatti questo tipo di lente consente la messa a fuoco degli oggetti lontani ma anche di quelli vicini senza affaticare l’occhio (senza costringerlo a un’attività intensa di accomodazione) e, nel contempo, evita la formazione sulla retina delle immagini sfocate. L’altro ausilio spesso citato sono le lenti a contatto, rigide o gas-permeabili (semirigide); numerosi studi provano che l’uso delle lenti a contatto determina un rallentamento della progressione, però ancora non si è spiegato quale sia il motivo per cui questo accade.

Misure semplici ma utili
Nessuno di questi ausili è mai riuscito a guarire nessuno; tra l’altro la miopia non è neppure una malattia e parlare di guarigione è improprio. E’ vero che esiste una quota di persone miopi che va incontro a vere malattie dell’occhio come il glaucoma o il distacco della retina, ma queste malattie sono associate soltanto alla miopia di grado molto elevato: da 8 diottrie in su. Che fare, dunque, per limitare i disagi? Per cominciare il piccolo miope va corretto: occhiali e lenti a contatto vanno usati. La correzione deve essere giusta, ma non eccessiva, altrimenti si esasperano le difficoltà della visione in campo vicino. Poi, ricorda il dottor Stefano Pintucci, oculista e presidente di Oftalma Onlus: “Ricordiamo che si deve avere un’illuminazione adeguata, umidità, ventilazione e temperatura idonee e tappezzeria o moquettes non polverose. Il bambino deve inoltre assumere una posizione eretta, stare ad almeno 33 cm dal libro, la scrivania deve essere posta in una zona illuminata dalla luce naturale del sole. Gli occhi sono costruiti dalla natura per funzionare con la luce naturale. Chi usa la mano destra deve collocare la lampada da scrittoio a sinistra e viceversa per non farsi ombra con la mano. Una sedia e una scrivania ergonomiche migliorano sensibilmente la qualità dello studio. Di sera bisogna tenere accesa anche una luce ambientale per distogliere di tanto in tanto lo sguardo. La notte è invece fatta per dormire e non per studiare”.
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi masvemi il 20 dic 2006 07:32

Come sempre Sanihelp m'invia dei consigli utilissimi :!:
Tratto da Sanihelp.it - Ormai ci siamo: il Natale è alle porte. Il periodo di cene, feste e aperitivi prefestivi è già cominciato, con il suo strascico di golosità ipercaloriche nemiche della linea.

Pensare alla dieta in questo periodo, del resto, è praticamente impossibile. Questo però non significa lasciarsi andare alla gola senza remore, pena la cancellazione di tutti i sacrifici fatti durante l’autunno.
Il segreto per non passare il Natale all’ingrasso è prepararsi prima, mettendo in atto in queste settimane un vero e proprio piano di sicurezza contro i chili di troppo.

La prima, fondamentale regola è quella di contenere al massimo gli stravizi, in attesa di concederseli con più piacere a Natale.
Quindi, niente cioccolatini o dolcetti durante il lavoro, né assaggini prima dei pasti, né stuzzichini al bar al posto della cena.

La cosa migliore è seguire un’alimentazione semplice ed equilibrata, senza ricorrere a regimi punitivi, ma nemmeno senza eccedere, magari con la scusa che «Tanto dopo Natale mi metto a dieta!».
Basta semplicemente sostituire lo zucchero con un dolcificante ipocalorico, l’olio e il burro con spezie saporite, e scegliere metodi di cottura light come il vapore o la griglia.

Infine, mai dimenticare la bottiglietta d’acqua, da portare sempre con sé. Bere almeno 2 litri d’acqua la giorno è il modo migliore per disintossicarsi in vista delle abbuffate, meglio se associando all’acqua anche tisane alle erbe depurative.
E poi, si può cercare di fare movimento parcheggiando lontano dall’ufficio, o scendendo una fermata prima dai mezzi pubblici, in modo da fare un po’ di moto senza nemmeno accorgersene.

L’importante è non farsi vincere dall’ansia e dallo stress per le infinite commissioni e incombenze natalizie, tutt’altro che benefico per la linea perché spinge a mangiare per calmarsi.
Se proprio non ne potete più di tutto, avete due alternative: o comprare un biglietto last minute e volare su una spiaggia assolata, dove dimagrirete certamente tra samba, nuotate e frutti caraibici… oppure staccare la spina e rifugiarvi in un parco con il cane. Voi vi rilasserete, e lui ringrazierà… in fondo, è l’unico a non chiedere nulla per Natale!
masvemi
Capitano di Fregata
Capitano di Fregata
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 15 feb 2006
Località: SIRACUSA

Messaggiodi DottPeyes il 20 dic 2006 11:28

L'idea della vacanza last minute eè buona,ma preferisco satre al parco con il mio cane.
Immagine
Avatar utente
DottPeyes
Capitano di Corvetta
Capitano di Corvetta
 
Messaggi: 1287
Iscritto il: 08 dic 2006
Località: Siracusa

Re: Salute, benessere e tutto ciò che riguarda la persona

Messaggiodi Evaluna il 10 feb 2010 20:19

Riporto a "galla" questo interessante e utilissimo topic grazie ad un azzeccatissimo suggerimento della cara Mistar che addirittura, ipotizzava la creazione di una sezione apposita. :wink:

In attesa del responso di fattibilità o meno, :roll: se vi và, potete postare qui tutto ciò che concerne cura, benessere e perchè no... :roll: estetica del corpo. :wink:
    Immagine
Avatar utente
Evaluna
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 5532
Iscritto il: 19 lug 2006
Località: Siracusa

Precedente

Torna a Off Topic - Di tutto, di più

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron
Partner
Rodante Bricolegno

Rodante Bricolegno
Chi e' online
Abbiamo un visitatore online

Siracusaweb Chat
Nessun utente in chat

Siracusaweb Forum
Abbiamo 92 visitatori nel forum
Bacheca saluti
Ultime dal Forum
  bacheca saluti pubblicato da c2v il 21-11-2019
  E\' finita la ricreazione? pubblicato da c2v il 01-11-2019
  Scricciolo\'s Personal Topic pubblicato da c2v il 20-06-2019
  Siracusa città: Parchi e zone di verde attrezzate pubblicato da Sabatino il 29-10-2018
  p pubblicato da c2v il 21-10-2018