Home arrow Forum

IL SILENZIO DEI COMUNI

Come in ogni provincia, purtroppo, i problemi non mancano: a voi le "lamentele"

Moderatori: archimede, Evaluna, acid

Regole del forum
Come in ogni provincia, purtroppo, i problemi non mancano: a voi le "lamentele"

Si raccomanda di leggere e rispettare il regolamento ufficiale del forum

IL SILENZIO DEI COMUNI

Messaggiodi mistar il 17 feb 2011 09:00

Ambientalisti e esponenti Sel terranno un incontro pubblico a Priolo
Il silenzio dei Comuni sull’inquinamento
Manca una rete di monitoraggio efficace
Mercoledì 16 Febbraio 2011 - 20:37

Siracusa – Il tema dell’inquinamento atmosferico sia al centro dell’agenda politica della pubblica amministrazione. Lo chiedono, cittadini, ambientalisti, gruppi politici, che periodicamene denunciano emissioni di sostanze inquinanti nell’aria senza ottenere grandi riscontri dai responsabili della tutela della salute pubblica. Per il circolo Legambiente l’anatroccolo, Priolo Parla, Decontaminazione Sicilia, Augustambiente, insieme ai gruppi di Sinistra, Ecologia e Libertà di Priolo e Augusta, è giunto il momento di avviare un percorso di lotta che richiami l’attenzione dei governi locali sul tema delle emissioni industriali. «Le numerose denunce delle associazioni ambientaliste circa la diffusione dagli stabilimenti industriali di sostanze inquinanti - scrivono in un appello alla popolazione di Siracusa, Augusta, Melilli, Priolo, Floridia e Solarino -, che rendono invivibile una grossa fetta del territorio provinciale, non hanno trovato alcuna risposta dagli amministratori locali». Uno specifico incontro aperto a tutti è stato così organizzato per lunedì 21 alle 18 in via Isonzo 14, a Priolo. Saranno affrontati le delicate questioni che creano notevole preoccupazione tra la popolazione in considerazione dell’esito di alcuni studi scientifici che metterebbero in relazione l’incidenza di gravi malattie con la concentrazione di sostanze inquinanti. «I dati analitici registrati nel tempo sulle emissioni inquinanti nella zona industriale, la frequenza dei fuori servizio, il ricorso dei cittadini alle cure nei vicini ospedali, pongono – sostengono gli organizzatori - la necessità di modificare la vigente normativa di prevenzione dell’inquinamento atmosferico al fine di stabilire limiti più restrittivi per gli inquinanti atmosferici».

Un altro punto di criticità riguarda la rete di monitoraggio che così com’è strutturata non consentirebbe di individuare con assoluta certezza i responsabili dell’inquinamento. «Occorre prevedere – affermano - monitoraggi solo in continuo e in tempo reale delle emissioni dai camini industriali, come tutte le realtà industriali europee, e potenziare i punti di rilevamento.

da "Il giornale di Siracusa"
mistar
Passeggero
Passeggero
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 01 dic 2007

Re: IL SILENZIO DEI COMUNI

Messaggiodi mistar il 24 nov 2013 08:36

AMBIENTE: SIRACUSA CANDIDATA A
CAPITALE UE ...DELL'INQUINAMENTO?
DI QUESTO PASSO...CE LA FARA'!

Quello che nessuno dice ai Siracusani, � che l� aria che respirano � pessima. A dirlo � stata anche la Commissione europea per l�ambiente. Purtroppo, le manchevolezze della politica si riflettono su noi tutti, di conseguenza chiedo al sindaco Giancarlo Garozzo di comunicare ai Siracusani quante volte Siracusa, nel corso degli ultimi dieci anni, � stata maglia nera in Italia per il superamento dei limiti d� inquinamento dell�aria consentito dalla legge. Corrisponde a verit� che la centralina di viale Teracati ha registrato percentuali da record, con valori di 190 microgrammi per metro cubo, ossia valori pi� di tre volte superiore ai limiti di legge?
Ebbene, esiste un limite, previsto dalla legge, in riferimento alla concentrazione di PM10 che, costantemente, nel corso degli anni a Siracusa non viene rispettato. Corrisponde a verit� che Siracusa, a causa dell�alto tasso di polvere sottili presenti nell�aria, pi� che una citt� candidata a capitale della cultura europea, potrebbe essere candidata come capitale dell� inquinamento europeo.. con molte chance di arrivare prima ? Se la politica locale si fosse attivata seriamente e realmente per contrastare il problema, oggi quante morti in meno ci sarebbero? Quanti malati di tumore in meno avremmo? Orbene, sappiamo tutti che, il primo dovere di un sindaco riguarda la tutela della salute dei propri cittadini, il sindaco Giancarlo Garozzo e la sua giunta che provvedimenti intendono varare contro l�inquinamento? Che iter intendono percorrere per rispettare ed adeguarsi ai limiti imposti dalla legge ? Ovvio che all�attuale amministrazione non pu� essere imputata alcuna responsabilit� per il passato, ma per il presente ed il futuro cosa intendono fare riguardo a questa emergenza ?
( avv. Dario Tota)
da " SIRACUSA2000 "
mistar
Passeggero
Passeggero
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 01 dic 2007


Torna a Siracusa è bella ma...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Partner
Rodante Bricolegno

Rodante Bricolegno
Chi e' online
Nessun visitatore online

Siracusaweb Chat
Nessun utente in chat

Siracusaweb Forum
Abbiamo 17 visitatori nel forum
Bacheca saluti
Ultime dal Forum
  Buon Compleanno Antonio Randazzo. pubblicato da c2v il 22-06-2016
  Scricciolo\'s Personal Topic pubblicato da c2v il 05-07-2015
  La Compagnia pubblicato da c2v il 24-06-2015
  Il mio preferito ... pubblicato da c2v il 23-06-2015
  Parametro browser android pubblicato da Sabatino il 20-09-2014