Home arrow Forum

Approfondimento: Futuro Porto Turisitico

Notizie, curiosità, aggiornamenti, indiscrezioni, su tutto ciò che accade nella nostra provincia

Moderatori: archimede, Evaluna, acid

Regole del forum
Notizie, curiosità, aggiornamenti, indiscrezioni, su tutto ciò che accade nella nostra provincia

Si raccomanda di leggere e rispettare il regolamento ufficiale del forum

Approfondimento: Futuro Porto Turisitico

Messaggiodi Carman il 28 feb 2008 19:52

Caratteristiche progetto:

Immagine

Immagine

Immagine

507 posti per sette diverse tipologie di barche, servizi per i diportisti e strutture ricettive. Sono queste, per grandi linee, le caratteristiche del nuovo porto turistico di Siracusa, approvato lo scorso 18 gennaio 2007 dal consiglio comunale e che adesso entra nella fase operativa. Un progetto nel quale hanno trovato spazio anche le esigenze della marineria siracusana, con un approdo riservato ai pescherecci. La nuova infrastruttura, la più importante nel settore portuale mai realizzata in città, sarà costruita dalla “Marina di Archimede”, una società privata alla quale partecipa anche il gruppo “Acqua Pia Antica Marcia” di Francesco Caltagirone: un investimento complessivo da 27 milioni di euro, nove dei quali finanziati con fondi regionali. Nel porto turistico potranno attraccare imbarcazioni da diporto anche di grandi dimensioni,fino ad una lunghezza massima di 36 metri.

Il progetto prevede la realizzazione non invasiva di una sistema portuale destinato ai natanti grazie all’installazione di pontili galleggianti collegati a frangionde flottanti. Nello specifico, si prevede l’ampliamento verso mare dell’attuale banchina di riva a ponente del molo Sant’Antonio, da realizzarsi in continuità su parte dello specchio acqueo richiesto in concessione.

Cambiamenti


Immagine

Immagine

Immagine


Servizi

Ampia e moderna sarà la rete dei servizi, utili a soddisfare tutte le esigenze dei diportisti che intendono
godere della città e conoscerla: oltre alle colonnine per l’energia elettrica e l’acqua, ci sarà la possibilità di
avere a bordo una rete dati e di conferire, attraverso sistemi ecologici, le acque nere e gli oli esausti. Ancora:
rifornimento carburanti, rifornimenti nautici e servizi di assistenza, riparazione e manutenzione delle imbarcazioni; wc e docce, bar, tavola calda, pizzeria, ristorante, edicola, hotel, negozi, centro mostre e convegni, circolo velico, circolo nautico, centro benessere, piscina, palestra, eliporto, verde attrezzato, torre di controllo, info e tourist point, servizio hostess/interprete.
Le attrezzature e i servizi connessi alle attività portuali saranno in parte ubicati in edifici esistenti ristrutturati e adeguati alle nuove esigenze funzionali. In particolare, due manufatti, in funzione della ubicazione limitrofa all’ingresso, saranno destinati: uno al ricovero di impianti tecnologici e cabina elettrica di trasformazione; l’altro sarà utilizzato come reception,guardiania o stazione. L'edificio dell'ex canile municipale verrà destinato a servizi vari per la nautica da diporto. La ristrutturazione degli edifici avverrà con le tecniche edilizie tradizionali, utilizzando materiali edilizi per il recupero ed il risanamento. Gli interventi soggiaceranno alle prescrizioni della Sovrintendenza e risponderanno appieno alle normative urbanistiche e sanitarie vigenti. I manufatti per servizi saranno realizzati con strutture prefabbricate,
in profilati di acciaio, legno lamellare e vetro. L’architettura degli stessi, di gradevole impatto paesaggistico,
prevede prospetti largamente vetrati, sostenuti da pilastri in acciaio e legno lamellare. All’interno dei manufatti, su pavimentazioni sollevate dal piano di posa, sarà realizzata la distribuzione degli spazi con pareti, anch’esse di tipo prefabbricato e controsoffitti, ove occorrente. I manufatti saranno tutti allacciati ai servizi a rete e dotati dell’impiantistica interna acqueo richiesto in concessione.

Area Convegni Immagine

Direzione Porto Immagine


Struttura

Il bacino sarà suddiviso in modo funzionale agli ormeggi per le imbarcazioni da diporto, con la previsione
di installare pontili galleggianti, del tipo ormeggiato con pali distanziati in maniera da garantire l’accesso e la manovrabilità delle imbarcazioni secondo gli standard correnti. Il sistema consente di ridurre beccheggio e rollio. La soluzione di utilizzare strutture amovibili offre il minimo impatto ambientale, e garantisce la possibilità al gestore di rispondere alle esigenze di mercato, riadattando e rimodulando la loro disposizione se ve ne fosse l’esigenza. Sui pontili saranno installate colonnine per alimentazione ed erogazione idrica ed elettrica delle imbarcazioni e sistema di telecontrollo elettronico centralizzato. Le colonnine saranno realizzate con materiali resistenti alla corrosione ed in conformità alla normativa tecnica vigente in materia di sicurezza.

Ponteggi Immagine

Particolare ponteggio Immagine



Viabilità ed arredo urbano

La necessità di distribuire in maniera uniforme e funzionale l’accesso alla banchina e ai moli, ha fatto determinare di ubicare l’ingresso al porto turistico in posizione centrale, garantendo tuttavia una buona connessione con la viabilità urbana principale. Si attraverso una rotatoria esterna di interconnessione con gli spazi retroportuali e con la città. Attraverso il varco, tramite una rotatoria interna, si distribuisce la viabilità perimetrale che conduce a due aree parcheggio. Complessivamente si avranno 354 posti auto, 49 posti per motoveicoli, 14 posti per carrelli per barche. Ogni area parcheggio sarà completata con aiuole e alberature, al fine di rendere meno visibile il movimento e la sosta dei mezzi di trasporto. Analogamente, lungo le banchine sarà disposto un filare di alberature in corrispondenza delle due aree parcheggio al fine di separare la zona carrabile dalla banchina destinata esclusivamente ai passaggi pedonali. Per limitare al massimo l’uso di autovetture all’interno del marina, se non per il carico e scarico, è stato previsto l’utilizzo di electric-cars a disposizione dei fruitori del porto. A tal fine si prevede la creazione di una stazione di ricarica.

Immagine

Immagine

Immagine

Fine lavori prevista : 2010

Fonte:
Comune di Siracusa
http://www.acquamarcia.it
Avatar utente
Carman
Guardiamarina
Guardiamarina
 
Messaggi: 528
Iscritto il: 30 apr 2007

Torna a Accade a Siracusa...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Partner
Rodante Bricolegno

Rodante Bricolegno
Chi e' online
Abbiamo 2 visitatori online

Siracusaweb Chat
Nessun utente in chat

Siracusaweb Forum
Abbiamo 23 visitatori nel forum
Bacheca saluti
Ultime dal Forum
  Scricciolo\'s Personal Topic pubblicato da c2v il 20-06-2019
  Siracusa città: Parchi e zone di verde attrezzate pubblicato da Sabatino il 29-10-2018
  p pubblicato da c2v il 21-10-2018
  La Compagnia pubblicato da c2v il 21-10-2018
  Buon Compleanno Antonio Randazzo. pubblicato da c2v il 22-06-2016